• Via Molise, n. 4 - 61032 Fano (PU)
  • Lun-Gio : h. 9:00-13:00 - 14:00-18:00 | Ven: h. 9:00-13:00
  • PER URGENZE: 335 6192827

Un Agente resta da solo ad affrontare le operazioni di riconsegna di un PTF molto importante.

I dipendenti sono stati trasferiti il giorno dopo del recesso dall’agente subentrante senza che l’agente uscente abbia avuto la possibilità di usufruirne per le operazioni di riconsegna.

L’art. 67 del CCNL Agenzie di Assicurazioni regola il trapasso degli impiegati amministrativi che volessero seguire il PTF ma non precisa i tempi e le modalità.

Nel caso in specie i dipendenti (oltre 20) sono stati posti al di fuori dell’azienda dell’agente uscente.

Da rilevare inoltre che molti di questi avrebbero potuto utilizzare le proprie ferie e altri permessi da maturare. Tra l’altro per il 50% delle ferie dispone il datore di lavoro.

Ora cosa sta accadendo ? I dipendenti si sono fatti assistere da una Organizzazione sindacale con la quale stanno richiedendo il pagamento delle ferie non godute e dei profit ( ticket della mensa).

A questo studio appare strano che ora i Dipendenti richiedano al datore di lavoro alcuni diritti ignorando completamente i loro doveri, avendo abbandonato  il luogo di lavoro senza un preavviso. ( vedere le scrivanie di ognuno di loro fa capire la..fuga !)

Le operazioni di riconsegna avrebbero potuto essere esplicitate in parallelo e nella stessa sede

( palazzo di sei piani, ora vuoto), utilizzando il 50% delle risorse per la gestione assicurativa e il restante 50% lasciato per il servizio alla clientela, fino alla certificazioni di chiusura.

Dovrebbero invece far meditare come hanno fatto ad abbandonare  il loro luogo di lavoro come se fosse arrivato un terremoto.

Le scrivanie di ognuno di questi sono ancora piene di documenti amministrativi da lavorarsi, sinistri, da aprire, corrispondenza da gestire, polizze e quietanze da coprire, e tanto altro ancora,

I dipendenti non si sono resi conto di quello che hanno fatto abbandonando  così il loro posto di lavoro senza aver comunicato alla loro datore la loro volontà di seguire il PTF.

Fra qualche giorno il Giudice valuterà anche questo evento e vediamo come la penserà.

A nostro avviso l’evento avrebbe dovuto essere gestito come segue:

notificata  la revoca in Agenzia l’agente dovrebbe chiamare tutti i dipendenti per comunicargli lo scioglimento del contratto con la mandante. Annunciare inoltre, di utilizzare le  ferie non ancora godute, in alternativa disporne  a farle finire comunque ad ogni dipendente.

Sottoporre inoltre  una dichiarazione da far firmare ai singoli dipendenti contenente  esplicita richiesta  di accompagnare il PTF nei confronti dell’agente subentrante al termine delle operazioni di riconsegna.

Questo a noi sembra una procedura trasparente contrattualmente.

Ora vediamo cosa dirà il Giudice !